segreteria@proctocenter.it - Tel.:06 66514230
ANOSCOPIA

L’anoscopia è un esame utilizzato per diagnosticare patologie del canale anale quali:

emorroidi
ragade anale
proctite
polipi e fibromi del canale anale
orifizio interno di fistola anale o rettale
cancro anale
altre fonti di sanguinamento ano-rettale

L’anoscopia viene effettuata con un piccolo strumento chiamato anoscopio. Quando invece è necessario indagare il retto, situato più internamente rispetto al canale anale, si adopera uno strumento di maggiore lunghezza, il rettoscopio.

 anoscopia3

Esecuzione dell’esame  L’anoscopia può risultare per il paziente piuttosto imbarazzante e procurare fastidio, ma quasi mai dolore. Si esegue in genere in posizione laterale sinistra (con le gambe flesse sull’addome) o, in alternativa, in posizione genupettorale, con il paziente inginocchiato sul lettino, con il tronco incurvato in avanti. Dopo la sua accurata lubrificazione si procede alla progressiva introduzione dell’anoscopio attraverso il canale anale fino a raggiungere la porzione finale del retto. Per ridurre l’eventuale fastidio nell’introduzione dello strumento si può far eseguire al paziente una spinta simile allo sforzo della defecazione che ne facilita la penetrazione. Quando dovesse risultare necessario, attraverso l’anoscopio è possibile eseguire biopsie o la legatura elastica delle emorroidi.

 

 

Per ulteriori informazioni scrivi a info@proctocenter.it