segreteria@proctocenter.it - Tel.:06 66514230
ECOGRAFIA ENDOANALE E TRANSRETTALE

ecografiaL’ecografia endoanale e transrettale diagnostica è utilizzata nella diagnosi, stadiazione e ristadiazione del cancro del retto medio-inferiore e del canale anale, nonché nella valutazione anatomica e patologica delle strutture del pavimento pelvico (ascessi e fistole perianali e perirettali, lesioni degli sfinteri anali interno ed esterno nell’incontinenza fecale, alterazioni della dinamica delle strutture del pavimento pelvico nella defecazione ostruita).

 

Indicazioni Questo esame è indicato per la valutazione dell’apparato sfinteriale nell’incontinenza anale idiopatica e traumatica, nella valutazione preoperatoria dell’integrità sfinterica nei pazienti che si avviano a interventi di chirurgia proctologica o del pavimento pelvico, oltre i casi di altre patologie funzionali come la valutazione dei pazienti con defecazione ostruita. Queste rappresentano le principali alterazioni funzionali di studio dell’ecografia transanale.

 

Esecuzione dell’esame  L’esame ecografico deve sempre essere preceduto da un attento esame digitale, che permette sia di stimare il tono sfinteriale basale e sotto sforzo, sia di valutare la presenza di processi patologici. Può talvolta essere di aiuto l’esecuzione di una anoscopia preliminare.

 ecografia2

 

 

 

 

 

Preparazione all’esame  Per sottoporsi ad un’ecografia endoanale il paziente dovrà eseguire un clistere circa 2 ore prima. Durante l’esame, verrà posto in posizione laterale sinistra, con gambe flesse sulle cosce e cosce flesse a 90°. La metodica si avvale di sonde rotanti a 360°, multifrequenza a seconda della profondità del campo d’indagine nei tessuti ano-rettali.

 

ecografia3

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Per ulteriori informazioni scrivi a info@proctocenter.it