segreteria@proctocenter.it - Tel.:06 66514230
DISFUNZIONI DEL PAVIMENTO PELVICO

Cos’è  La defecazione è una funzione fisiologica dell’organismo, che avviene, apparentemente, in maniera automatica per la maggior parte delle persone. L’atto della defecazione richiede l’azione coordinata di numerosi muscoli, in particolare di quelli del pavimento pelvico che sostengono il retto e gli altri organi pelvici, formando una sorta di amaca. Nel corso dell’evacuazione i muscoli del pavimento pelvico si rilassano, consentendo al retto di svuotarsi. In questa fase, d’altro canto, i muscoli dell’addome si contraggono per aumentare la pressione all’interno dell’addome e facilitare l’espulsione delle feci dal retto.   Alcuni individui affetti da disfunzioni del pavimento pelvico, quando tentano di defecare, tendono a contrarre invece che rilassare i muscoli del pavimento pelvico e, quindi, spingono letteralmente contro un muro muscolare poco elastico.

Sintomi  I sintomi di una disfunzione del pavimento pelvico sono rappresentati più comunemente dalla stipsi e dalla sensazione di non aver svuotato completamente il retto dopo la defecazione. L’incompleto svuotamento del retto dà all’individuo la sensazione di avere la necessità di dover tentare la defecazione più volte in poco tempo.

Terapie   Per diagnosticare una disfunzione del pavimento pelvico occorre impiegare più test ed accertamenti. Anzitutto fondamentale è un’anamnesi accurata, indagando sui sintomi del paziente, su altre patologie, sull’eventuale esistenza di traumi fisici od emotivi che possano aver contribuito al problema. La visita è altrettanto importante per individuare eventuali alterazioni organiche.
Le disfunzioni causate dal mancato rilasciamento dei muscoli del pavimento pelvico possono essere trattate con una fisioterapia specifica chiamata biofeedback. Con il biofeedback si cerca di migliorare la sensibilità rettale ed il coordinamento dei muscoli del pavimento pelvico del paziente.

 

 

Per ulteriori informazioni scrivi a info@proctocenter.it