segreteria@proctocenter.it - Tel.:06 66514230
MORBO DI CROHN

Cos’è  Il morbo di Crohn è una malattia infiammatoria cronica intestinale che può colpire tutto il tratto gastrointestinale, dalla bocca all’ano, interessando più frequentemente l’intestino tenue, il colon, il retto e l’ano. L’alternanza di periodi di remissione e di riacutizzazione caratterizza l’andamento estremamente irregolare e imprevedibile della malattia. Ad oggi, non sono noti fattori in grado di influenzare l’insorgenza e l’entità delle manifestazioni cliniche.

Cause  Non si conoscono né le cause della malattia né quelle delle riacutizzazioni. Sono state formulate numerose ipotesi eziopatogenetiche, tra le più accreditate quella immunologica (presenza di autoanticorpi) e quella infettiva (dismicrobismo intestinale). Non è una malattia contagiosa. La familiarità fa pensare ad un cofattore di rischio di tipo genetico tuttora sconosciuto.

Sintomi  I più comuni sono: dolori addominali crampiformi, diarrea, meteorismo addominale, perdita di peso, anemia, febbricola, astenia. In circa un terzo dei casi possono essere presenti lesioni proctologiche come ascessi perianali, fistole perianali, ragadi anali.

Terapie  La sola visita dell’addome o l’esplorazione rettale non sono sufficienti per circostanziare la diagnosi, è necessario procedere ad una colonscopia estesa all’ultima ansa ileale, con prelievo di frammenti di mucosa in tutti i tratti del viscere per eseguirne l’esame istologico. L’esame endoscopico è un valido alleato nel monitoraggio dell’efficacia delle terapie, dell’eventuale presenza di recidiva/riacutizzazione o di una possibile degenerazione (cancerizzazione). Il trattamento chirurgico è riservato alle complicanze della malattia: fistole intestinali, perforazioni intestinali, ascessi, fistole intraddominali o perianali, le stenosi, il sanguinamento massivo. La chirurgia deve essere conservativa e mirata solo alla risoluzione delle complicanze.
Il morbo di Crohn è una malattia cronica che non consente, ad oggi, una guarigione, ma ciò non esclude la possibilità di cura dei suoi sintomi.

Per ulteriori informazioni scrivi a info@proctocenter.it